Sostegno alla scuola Doulaye Baba di Doumanzana

Mali
Data Inizio
2010
Data conclusione del progetto
2015
Beneficiari
1'600 allievi, 70 insegnanti, più? gli allievi e gli insegnanti futuri
Budget raggiunto
  • CHF 4'014 per la costruzione della biblioteca.
  • CHF 12’718,12 per micro-progetto di lotta contro la violenza e per la costruzione della recinzione.
  • CHF 1’793,15 per la fabbricazione di porte e di finestre e fornimento di medicinali.
  • CHF 7'846.77 per la conclusione dei lavori di costruzione della recinzione attorno alla scuola.
  • CHF 4'239.13 per la fabbricazione delle porte dell’ala sud e il portone della scuola.
Fondi
  • Membri AOREP
  • Donatori privati
  • Club del Tappo
Contesto e giustificazione di progetti
La scuola di Doulaye Baba accoglie nel 2010, 1600 allievi dalle classi elementari a quelle superiori e 70 dipendenti. E? situata nel quartiere di Doumanzana del Comune I di Bamako. Questo quartiere ha 256'216 abitanti. Insieme ad altre, e? una delle zone più? povere e con il tasso di violenza tra i giovani e delinquenza tra i più? alti; rischi ai quali gli allievi della scuola sono esposti giornalmente.
A Bamako la spazzatura viene eliminata in tre modi: una parte e? bruciata, un’altra e? buttata illegalmente nel fiume scaricando cosi? il problema sulle citta? situate lungo il suo corso e il resto viene buttato a Doumanzana. La discarica di Doumanzana si trova a nord, ai limiti della citta?, dove gli abitanti agiati o i turisti non si avventurano quasi mai. Con una distesa di 10 ettari, e? la più? grande discarica pubblica di Bamako. Affacciata, o meglio, quasi circondata dalla discarica di Doumanzana si trova la scuola Doulaye Baba.
La scuola e? stata creata prima che il governo decidesse di aprire la discarica direttamente davanti ad essa, ma gli sforzi e le proteste degli insegnanti e del direttore non sono servite a nulla.
Il corpo insegnanti e gli allievi sono costretti a lavorare in condizioni molto difficili: durante la stagione secca la scuola e? invasa dal fumo dei fuochi e dall’odore di plastica bruciata, mentre durante la stagione delle piogge e? la puzza maleodorante dei rifiuti ad aleggiare nell’aria. Inoltre, le condizioni igienico-ambientali della scuola sono messe a dura prova. Dato che la discarica non può? essere chiusa, e? necessario trovare una soluzione differente, come la creazione di uno spazio verde o un muro per separare la scuola dalla discarica.
Attività svolte negli anni da AOREP per la scuola di Doumanzana
 
  • 2010
Creazione di una biblioteca equipaggiata con banchi, tavoli e una grande quantità? di libri al fine di permettere agli allievi della scuola e delle altre scuole vicine di disporre di un luogo di apprendimento e di formazione appropriato. La scuola ha fornito la biblioteca di computer di seconda mano per permettere agli studenti l’accesso alle basi d’ informatica. La biblioteca e? aperta anche agli allievi degli altri istituti.
  • 2011
    • Realizzazione di un micro-progetto di lotta contro la violenza tra i giovani Gli obiettivi erano di lottare attivamente contro tutte le forme di violenza a scuola e di responsabilizzare gli allievi. Sono stati creati degli uffici di lotta contro la violenza a scuola ed e? nato un governo degli allievi sostenuto dagli insegnanti e dai rappresentanti di AOREP sezione Mali .
    • Costruzione di un muro di altezza 10 metri e di lunghezza 40 metri per proteggere la scuola dai danni dalla discarica. Dopo la costruzione del muro, la direzione scolastica ha creato un’area destinata alle attività? creative ed artistiche. Dopo aver constatato la qualità? dei lavori, il governo del Mali e il comune hanno deciso di chiudere definitivamente la discarica.
  • 2012
    • Fabbricazione di porte e di finestre per le classi dell’ala nord.
    • Sostegno all'infermeria della scuola con medicinali.
  • 2013
    • Sostegno all'infermeria con medicinali e materiale sanitario.
    • Creazione della sede AOREP sezione Mali in seno alla scuola.
  • 2014
    • Conclusione dei lavori di costruzione della recinzione attorno alla scuola.
  • 2015
    • Fabbricazione delle porte dell’ala sud e il portone della scuola.
Obiettivi
  • Lottare efficacemente contro tutte le forme di violenza scolastica
  • Migliorare la qualità? di studio e la situazione igienico-ambientale della scuola, per gli allievi e per gli insegnanti
  • Rendere la scuola un luogo adeguato di incontro e di studio
Risultati
  • Nel 2011, il governo ha deciso di chiudere la discarica.
  • Il tasso di malattie tra gli allievi e? diminuito.
  • Il tasso di violenza tra i giovani si e? fortemente ridotto.
  • Gli allievi sono piu? consci del ruolo dell’igiene e sono molto puliti. Per rinforzare questa nuova visione, la scuola ha invitato dei medici a delle conferenze sulle malattie come malaria, ebola e malattie sessualmente trasmissibili.
  • Nel 2015, la scuola Doulaye Baba ha ottenuto i migliori risultati di fine anno tra le scuole di Bamako.
Gli insegnanti sono piu? disposti a organizzare delle lezioni di recupero agli allievi per prepararli agli esami; queste sedute sono chiamate “PREPA-BAC”.
Gallery
Grazie per la donazione
Crédit Suisse, Lugano, Svizzera

CHF: BIC: CRESCHZZ80A, No Clearing: 4835,
IBAN: CH87 0483 5048 37 46 5100 0

EUR: BIC: CRESCHZZ80A, No Clearing: 4835,
IBAN: CH53 0483 5048 37 46 5200 0
GRAZIE PER
LA DONAZIONE
X
i
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione si accetta l'uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per disabilitare, in tutto o in parte, i cookie consulta la nostra Informativa cookie
ACCETTA